La Geotermia

Copertina: Geotermia Hero

Ci troviamo nel parco naturale dei colli Euganei, zona famosa per le acque termali ricche di sali, sono definite da un punto di vista chimico come salso-bromo-iodica ipertermali, sono utili contro patologie rinosinusali, hanno azione disinfettante e antisettica e risolvono alcuni tipi di infiammazione.

Queste meravigliose colline nascono circa 30 milioni di anni fa da eruzioni vulcaniche sottomarine, stabilendo una simbiosi tra acqua e calore che ad oggi rende speciale questa zona.

Acqua termale

In pianura Padana i colli, rompono la monotonia del paesaggio e regalano una buona ventilazione e minore umidità anche grazie ad una bassa urbanizzazione e quindi alle grandi aree verdi che li circondano, rendendo il parco perfetto per l’agricoltura di qualità.

In un comprensorio di circa 22.000 ettari l’acqua termale è una risorsa fondamentale, la maggior parte dei paesi infatti vivono grazie al turismo legato al wellness con rinomati alberghi che grazie ad ingenti investimenti hanno realizzato centrali termiche utili anche alle abitazioni circostanti che beneficiano del riscaldamento ad impatto zero.

In origine si pensava che le fonti termali dell’area fossero generate da magmi nel sotto suolo che scaldavano l’acqua, viste le elevate temperature in alcune zone (80°c); si è scoperto in seguito che i fluidi termali euganei provengono da un grande circuito sotterraneo che raccoglie le piogge e la neve che si avventano sulle prealpi vicentine (le “piccole Dolomiti”) e che si infiltrano in spaccature della roccia e scorrono in canali che raggiungono la pianura arrivando anche a grandi profondità, fino a 3000 metri dalla superficie.

Questo lungo processo, ci vogliono 30 anni perchè l’acqua raggiunga la pianura tramite il sottosuolo, permette all’acqua di scaldarsi grazie alla Geotermia, cioè un’insieme di fattori che rende la terra sempre più calda con l’avvicinarsi al nucleo terrestre, circa 3°C ogni 100 metri di profondità. La maggior parte di questo calore deriva dal fatto che il centro della terra raggiunge temperature di circa 4000°C e per induzione trasmette questa energia alla terra circostante fino alla crosta terrestre.

I chilometri percorsi e le temperature raggiunte permettono al liquido di arricchirsi con sali minerali e sostanze benefiche per l’uomo e la risalita in superficie tramite pozzi naturali ed artificiali regala piscine in cui fare un bagno implica uno stato di benessere appagante.

Nel nostro caso questo incredibile sistema di condotti sotterranei che portano le piogge vicino al centro della terra per arricchirle e riportarle in superficie è utile a riscaldare senza l’utilizzo di combustibili inquinanti e senza produrre CO2 una serra di oltre 10.000 metri quadri per un altezza maggiore di 5 metri per un totale di 50.000 metri cubi d’aria all’interno della quale vivono le nostre piante.

La crescita aziendale prevede di utilizzare quest’incredibile risorsa anche per produrre corrente elettrica ed aria fresca di modo da ridurre al minimo le emissioni nocive dovute dalla nostra attività che non deve esistere a scapito della natura ma grazie ad essa.

In Italia e nel mondo la ricerca nelle fonti rinnovabili sta dando dei risultati eccezionali che permetteranno la costante evoluzione delle tecnologie e processi produttivi in simbiosi con l’ambiente che ha molto più da dare di quanto possiamo consumare, si pensa infatti che dalla geotermia si possa ricavare energia utile a soddisfare il fabbisogno attuale senza inquinamento.

Sosteniamo questa strada e non vediamo l’ora di usufruire al meglio di questa possibilità che il pianeta ci ha concesso per restituirgli il piacere e renderlo un posto migliore.

📖 In questo articolo

Iscriviti alla newsletter

Ottieni subito un codice sconto del 10% per il tuo prossimo acquisto.

🤳 Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Email
Telegram

Iscriviti alla newsletter.

Ottieni subito un codice sconto del 10% per il tuo prossimo acquisto.